2.1 Il Delta del Po

Il territorio del Delta del Po e la sua rilevanza a livello mondiale

Il Delta del Po comprende il sistema di diramazioni fluviali attraverso cui il fiume Po sfocia nel Mare Adriatico. Si tratta di un territorio vasto, esteso per oltre 700 Km quadrati, una superficie che hanno solamente pochi apparati deltizi in Europa. Il territorio del Delta, in alcune parti ancora integro, è di straordinario interesse naturalistico e rappresenta il più importante complesso di zone umide in Italia.

Per le sue caratteristiche è anche fra i principali siti di interesse ambientale in Europa, paragonabile ad aree come la Camargue (Delta del Rodano) in Francia, il Delta del Danubio in Romania e Ucraina e il Parco Nazionale della Doñana (foce del fiume Guadalquivir) in Spagna, tutte aree riconosciute come Riserve della Biosfera MaB UNESCO.

Il Delta del Po si sviluppa complessivamente su due Regioni, Veneto ed Emilia-Romagna, 3 Provincie (RO, FE, RA) e 19 comuni: Adria, Alfonsine, Argenta, Ariano nel Polesine, Cervia, Codigoro, Comacchio, Corbola, Goro, Loreo, Mesola, Ostellato, Papozze, Porto Tolle, Portomaggiore, Porto Viro, Ravenna, Rosolina e infine Taglio Po.

L’attuale assetto del Delta del Po, con il più lungo tratto di litorale sabbioso non antropizzato d’Italia, è il prodotto dell’azione del fiume che nel corso dei secoli ha continuato a sedimentare i propri depositi alluvionali presso la foce, determinando il progressivo avanzamento della linea di costa. Nel tempo, l’opera dell’uomo ha regimato le acque e bonificato i terreni,  ma ha provveduto anche alla conservazione di vaste zone umide, come le valli salmastre, e tuttora garantisce la buona conservazione delle lagune con sbocco diretto al mare.

Il tratto più a est del Delta del Po ha iniziato a formarsi poco meno di 400 anni fa, ed è in continua evoluzione; si può infatti affermare che è la porzione di territorio più giovane d'Italia.

Evoluzione del delta del Po dal 1604, data della chiusura dell'imbocco del fiume Reno nel Po, fino al 1985 - Fonte Wikipedia

Un ambiente di straordinaria bellezza

Poco prima che il Grande fiume giunga al mare si trova ad attraversare terreni agricoli circondati da una fitta rete di corsi d'acqua e sopratutto antiche dune e cordoni sabbiosi che rappresentano le vestigia delle passate linee di costa.

L'acqua comincia a divenire salmastra e spesso ai lati del Po compaiono le valli: ambienti d'acqua salmastra caratterizzati dalla presenza di un complesso sistema di canneti, canali e paludi, per buona parte regimentati dall'uomo per le attività ittiche. Prima di giungere alla costa si incontrano inoltre le lagune: grandi estensioni di acqua poco profonda dove il mare si mescola con i corsi d'acqua dolce. Ed infine abbiamo gli scanni, ovvero lingue di sabbia che rappresentano le ultime propaggini di terra verso il mare. Il Delta del Po si dimostra un ambiente estremamente dinamico, in grado di creare e distruggere ambienti e terre in poco tempo.

ll territorio del Delta del Po è un ambiente di straordinario interesse naturalistico non solo per il nostro paese ma per tutta l’Europa, ed è il risultato della complessa interazione uomo - natura che nel tempo ha contribuito in modo determinante a creare e modellare un’area che rispecchia questo stretto rapporto in ogni sua parte. La foce del grande fiume è abitata dall'uomo sin dalla preistoria e le  attività umane sono presenti secondo un’intensità decrescente da monte a valle, tanto che a monte si trova anche una maggiore concentrazione di insediamenti urbani medio piccoli, che divengo più rarefatti verso il delta.

L’agricoltura è l’attività principale, favorita dalle bonifiche del secolo scorso, ma anche le zone umide sono ancora oggetto di attività umane quali la pesca tradizionale, la molluschicoltura praticata nelle lagune e la vallicoltura estensiva, che è un elemento della cultura locale che sfrutta i cicli di migrazione delle specie ittiche tra il mare e le acque di transizione.

Video sul territorio del Delta del Po tratto dal canale YouTube della Biosfera Delta Po

Link

Scroll to top

Continuando ad usare il sito, accetti di abilitare i cookies più informazioni

Le impostazioni dei cookie su questo sito Web sono impostate su "Consenti cookie" per offrirti la migliore esperienza di navigazione possibile. Se continui a utilizzare questo sito Web senza modificare le impostazioni dei cookie o fai clic su "Accetto" di seguito, acconsenti a questo.

Close